Gabriele Coen

Sassofonista, clarinettista, compositore, Gabriele Coen si dedica da venti anni  all’incontro tra jazz e musica etnica, in particolare mediterranea e est-europea, svolgendo un'intensa attività a livello nazionale e internazionale.  Si diploma in sassofono presso il Conservatorio "Morlacchi" di Perugia e in "Specializzazione professionale di musica jazz e derivazioni contemporanee", presso l'Associazione "Siena Jazz". E’ fondatore dei KlezRoym - la più nota formazione italiana dedita alla riattualizzazione del patrimonio musicale ebraico - con cui ha inciso cinque dischi per l'etichetta CNI. Dal 1996  al 2004 collabora assiduamente con “I Solisti di Roma” con cui propone un inedito incontro tra sassofono e quartetto d’archi, eseguendo spesso prime assolute. Nel 2001 ha dato vita al gruppo “Gabriele Coen Atlante Sonoro” con cui fonde il linguaggio jazzistico con la musica etnica, registrando nel 2004 l’album di esordio, “Duende” e sucessivamente “Alhambra”(2006).
Come compositore e interprete ha realizzato insieme ai Klezroym le musiche per il film “ Once we were strangers”, “A gennaio", “Notturno Bus” e “Scontro  di civiltà per un ascensore a Piazza Vittorio”. Ha inoltre realizzato, con Mario Rivera, le musiche per lo spettacolo teatrale “Satyricon” di Renato Giordano, con Giorgio Albertazzi e Michele Placido. Negli Award 2011 assegnati dalla rivista specializzata Jazzit, Gabriele Coen si è piazzato al settimo posto tra i migliori sassofonisti soprano italiani. Altre collaborazioni importanti: Circo Diatonico, Piccola Banda Ikona di Stefano Saletti, Camera Ensemble con Giovanni Palombo, Elisabetta Antonini trio con Alessandro Gwis.

 

Salva

blogyou template Copyright 2009 Monev Software LLC